Accesso Area Riservata



Sede di Mantova - LTM
Via A. Pitentino, 10/12
46010  Levata di Curtatone (MN)
Tel 0376.291712 - Fax 0376.293042

Sede di Milano - LTM
Via della Pace, 15c
20098 San Giuliano Milanese (MI)
Tel 02.98245376 - Fax 02.98246407

Sede di Torino - PQRS
Strada del Drosso, 112 - 10135 Torino
Tel 011.3273991 - Fax 011.3273699

Carpenterie - Sono entrate in vigore le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni
Acciaio

alt

 

Con il termine del periodo di coesistenza, il 22-03-2018 sono entrate definitivamente in vigore le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni di cui al D.M. 17.01.2018 che comportano una maggiore severità nei controlli di tutti i materiali utilizzati per la realizzazione di edifici e di infrastrutture.

Per quanto concerne in particolare l’acciaio per strutture metalliche e per strutture composte, le Norme introducono importanti prescrizioni alle quali devono assoggettarsi le officine di produzione, riassunte come nel seguito:

 1. adozione di un sistema di gestione della qualità del prodotto, predisposto in coerenza con la Norma UNI EN ISO 9001 e certificato da parte di un Ente terzo indipendente

2. qualifica dei processi di saldatura
3. nomina del Direttore Tecnico di stabilimento
4. definizione di un marchio o logo che identifichi in modo inequivocabile il Centro di produzione
5. obbligo di utilizzare materiali qualificati all’origine
6. adozione di procedure documentate che garantiscano la rintracciabilità dei prodotti
7. comunicazione al Servizio Tecnico Centrale dell’attività

Le officine di prelavorazione di componenti strutturali, di produzione di carpenterie metalliche e di elementi strutturali di serie devono inoltre eseguire obbligatoriamente prove di controllo sui propri prodotti.
Le prove devono essere effettuate su ogni fornitura di max 90 t e consistono nel prelievo di n. 3 campioni, di cui uno con lo spessore minimo e uno con lo spessore massimo, e consistono in:

- analisi chimica
- determinazione della tensione di snervamento e di rottura
- determinazione della resilienza

Inoltre, come prescritto dalle Norme Tecniche, la qualità delle saldature eseguite dovrà essere verificata mediante controlli non distruttivi finali, volti ad accertare la corri-spondenza dei livelli qualitativi fissati dal Progettista. A seconda della tipologia delle saldature potranno essere sufficienti metodi di superficie (liquidi penetranti o polveri magnetiche) oppure, in aggiunta, si renderanno necessari metodi volumetrici (raggi X, raggi gamma o ultrasuoni).

Il L.T.M. S.r.l. e P.Q.R.S. Srl si propongono come partner ideali per assistere le officine di produzione di carpenterie metalliche in tutte le problematiche relative all’applicazione e all’adempimento delle nuove disposizioni di legge.

 pdf_buttonScarica in formato pdf

 

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.